Discussione:
Chiarimaneti Padrino e Madrina battesimo
(troppo vecchio per rispondere)
mgaggia
2006-04-10 07:01:17 UTC
Permalink
Raw Message
Salve a tutti. Dei cari amici hanno chiesto a me e mia moglie di fare
da madrina e padrino alla loro piccola creaturina. Noi non ci siamo
sposati in chiesa, ma solamente in comune.
Abbiamo anche noi un bambino a cui abbiamo fatto il battesimo. Non
siamo dei non credenti, ma credenti non praticanti e per questo non ci
siamo sposati in chiesa.
La mia domanda è:
Possiamo faer madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?

Grazie Mauro
Dani
2006-04-10 12:34:11 UTC
Permalink
Raw Message
Possiamo fare madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?
In teoria no, perché fare padrino e madrina è una professione pubblica
di fede e di impegno verso la comunità, e impegno di trasmettere la
fede in Cristo e nella sua Chiesa.

Potreste però fare i testimoni, firmando nell'apposito spazio del
registro, accanto a un padrino e una madrina cattolici.

Dani
Elisa
2006-04-10 12:34:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Salve a tutti. Dei cari amici hanno chiesto a me e mia moglie di fare
da madrina e padrino alla loro piccola creaturina. Noi non ci siamo
sposati in chiesa, ma solamente in comune.
Abbiamo anche noi un bambino a cui abbiamo fatto il battesimo. Non
siamo dei non credenti, ma credenti non praticanti e per questo non ci
siamo sposati in chiesa.
Possiamo faer madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?
Grazie Mauro
Ciao,
che io sappia no. Te lo dico perchè ho già visto più di una situazione
del genere. Il perchè è che nonostante abbiate fatto battezzare il
bimbo, il fatto che non seguiate (per vostra scelta consapevole) quanto
espresso dalla Chiesa in materia di matrimonio impedisce che voi
possiate essere una valida guida in materia di religione cattolica per
il battezzando.
Ciao!
efisio
2006-04-10 12:51:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Possiamo faer madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?
No, e non solo per il fatto di non essere sposati in chiesa, ma anche perchè
non siete praticanti.

--
Ciao

fra Efisio
mp
2006-04-10 17:57:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Salve a tutti. Dei cari amici hanno chiesto a me e mia moglie di fare
da madrina e padrino alla loro piccola creaturina. Noi non ci siamo
sposati in chiesa, ma solamente in comune.
Abbiamo anche noi un bambino a cui abbiamo fatto il battesimo. Non
siamo dei non credenti, ma credenti non praticanti e per questo non ci
siamo sposati in chiesa.
Possiamo faer madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?
Grazie Mauro
----------------
la domanda mi pare sbagliata, se posta in questi termini
Quello che conta è quello che volete dare al piccolo
senza bleffare, sapendo che il tempo porta i nodi al pettine
pm
flym
2006-04-10 22:25:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mp
Post by mgaggia
Salve a tutti. Dei cari amici hanno chiesto a me e mia moglie di fare
da madrina e padrino alla loro piccola creaturina. Noi non ci siamo
sposati in chiesa, ma solamente in comune.
Abbiamo anche noi un bambino a cui abbiamo fatto il battesimo. Non
siamo dei non credenti, ma credenti non praticanti e per questo non ci
siamo sposati in chiesa.
Possiamo faer madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?
Grazie Mauro
----------------
la domanda mi pare sbagliata, se posta in questi termini
Quello che conta è quello che volete dare al piccolo
senza bleffare, sapendo che il tempo porta i nodi al pettine
pm
La domanda è precisa, corroborata da una sincera analisi della situazione.
Le condizioni sono oggettivamente tali da non consentire di fare il padrino.
La risposta alla domanda è chiaramente e inevitabilmente NO.
Cosa volevi dire con il tuo giro di parole?
Non ti ricordi il sano consiglio del "si, si, no, no"?
Tutto il resto....
--
Marco Voli

---

"Se fossimo trattati come meritiamo,
chi si salverebbe dalle frustate?"
Il Matto di Elsinore
mgaggia
2006-04-11 08:08:38 UTC
Permalink
Raw Message
Grazie a tutti per le vostre risposte.

Io penso che il padrino e la madrina di un bambino debbano aiutarlo
innanzitutto ad affrontare la vita, devono come consiglieri esterni,
aiutare i genitori nelle scelte difficili, in quelle che magari da
genitori non si riesce a capire in quanto, si sa, i genitori sono
sempre gli ultimi ad accorgersi di certe cose (non so se mi sono
spiegato). Poi chiaramente la chiesa ha giustamente le sue regole e
bisogna rispettarle, ma forse sarebbe il caso d'essere un pochino più
elastici... Vi faccio un esempio.

Io e mia moglie siamo due persone semplici, ma che sicuramente (che
diventeremo o meno padrini-madrina) aiuteremo la piccola e i nostri
amici, perchè vogliamo bene a loro e li abbiamo sempre aiutati nel
momento del bisogno (come loro hanno fatto con noi).
Forse la chiesa dirà di no perchè non siamo sposati in chiesa...
Un'altra ipotetica coppia, magari pedofili, o magari sono stati in
galera per stupro o "semplicemente" per furto o peggio per omicidio,
magari non credenti (noi lo siamo) ma sposati in chiesa perchè molti
lo fanno perchè si è sempre fatto così.... allora quella coppia
possono fare i padrini... loro si sono sposati in chiesa....

Mauro
flym
2006-04-11 22:04:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Grazie a tutti per le vostre risposte.
Io penso che il padrino e la madrina di un bambino debbano aiutarlo
innanzitutto ad affrontare la vita, devono come consiglieri esterni,
aiutare i genitori nelle scelte difficili, in quelle che magari da
genitori non si riesce a capire in quanto, si sa, i genitori sono
sempre gli ultimi ad accorgersi di certe cose (non so se mi sono
spiegato). Poi chiaramente la chiesa ha giustamente le sue regole e
bisogna rispettarle, ma forse sarebbe il caso d'essere un pochino più
elastici... Vi faccio un esempio.
Io e mia moglie siamo due persone semplici, ma che sicuramente (che
diventeremo o meno padrini-madrina) aiuteremo la piccola e i nostri
amici, perchè vogliamo bene a loro e li abbiamo sempre aiutati nel
momento del bisogno (come loro hanno fatto con noi).
Forse la chiesa dirà di no perchè non siamo sposati in chiesa...
Un'altra ipotetica coppia, magari pedofili, o magari sono stati in
galera per stupro o "semplicemente" per furto o peggio per omicidio,
magari non credenti (noi lo siamo) ma sposati in chiesa perchè molti
lo fanno perchè si è sempre fatto così.... allora quella coppia
possono fare i padrini... loro si sono sposati in chiesa....
Caro Mauro
la fede non è cosa astratta e tangente alla vita. Serve innanzitutto ad
affrontare la vita, proprio come tu dici. Voi non credete che la vita
vitalmente vissuta di rapporti umani e sacramenti della Chiesa sia un
fattore indispensabile alla educazione della persona (anche adulta)
sempre bisognosa di recuperare uno sguardo positivo sul significato
della vita, per affrontare fruttuosamente la concretezza della vita.
E sia. Ma sarebbe insegnare una incoerenza di base fare i padrini che
non servono vagamente ad affrontare la vita, ma ad affrontarla
educandosi a riconoscere Cristo presente nella Chiesa (che è l'unica
concretezza che ci è data senza ridurLo ad una ultimamente inutile
ispirazione), fare i padrini senza credere ed accettare questa sostanza
del ruolo che si assume.

Se per voi la vita della Chiesa non è un riferimento e una necessità
educativa siate coerenti. Non è il fare il padrino o no che cambierà il
vostro rapporto.
--
Marco Voli

---

"Se fossimo trattati come meritiamo,
chi si salverebbe dalle frustate?"
Il Matto di Elsinore
mgaggia
2006-04-12 10:10:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by flym
Se per voi la vita della Chiesa non è un riferimento e una necessità
educativa siate coerenti.
Su questo hai perfettamente ragione
Post by flym
Non è il fare il padrino o no che cambierà il vostro rapporto.
Chiaro. Questo lo avevo specificato in qualche post più su anch'io.
Diciamo che i nostri amici (anche loro non molto praticanti... ma
sposati in chiesa) credono (come noi) che il battesimo sia una giusta
consacrazione da fare, ma vogliono che chi starà vicino alla loro
bimba e in qualche modo "seguito da Dio" o forse presentato a Dio...
mmm non so come dire... autorizzato da Dio.... siamo noi. Diciamo che
è un po' un mix. Vogliono (e vogliamo) che Dio ci dia la benidizione
ad aiutare la bimba senza per questo essere come dici tu gli insegnanti
cattolici... (spero di essermi spiegato). Si può credere a Dio e
seguire i suoi insegnamenti, almeno quelli diciamo basilari, di essere
buoni, di aiutare il prossimo senza necessariamente seguirne altri che
forse più che da Dio direttamente (o Gesù per lui... ) forse la
chiesa ha dettato. Spero qui di non aver detto una cosa mostruosa. NON
voglio offendere nessuno ne essere blasfemo. Sono ignorante in campo
cattolico come ritengo gran parte dei cattolici italiani.

Spero d'aver capito i nostri dubbi/pensieri
Mauro
flym
2006-04-13 21:57:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Post by flym
Se per voi la vita della Chiesa non è un riferimento e una necessità
educativa siate coerenti.
Su questo hai perfettamente ragione
Post by flym
Non è il fare il padrino o no che cambierà il vostro rapporto.
Chiaro. Questo lo avevo specificato in qualche post più su anch'io.
Diciamo che i nostri amici (anche loro non molto praticanti... ma
sposati in chiesa) credono (come noi) che il battesimo sia una giusta
consacrazione da fare, ma vogliono che chi starà vicino alla loro
bimba e in qualche modo "seguito da Dio" o forse presentato a Dio...
mmm non so come dire... autorizzato da Dio.... siamo noi.
Ottima intenzione, ma questa "benedizione" o "autorizzazione" avviene
"praticando" una vicinanza con Dio nella forma che Egli ha scelto, cioè
la Chiesa come compagnia educativa (ammettendo a se stessi d'aver
bisogno di una educazione) e i Sacramenti.
O fate del battesimo di questa figlia l'occasione per riconoscere la
sterilità della vostra scelta di autosufficienza e di puro
sentimentalismo di "non praticanti", e ritornare alla piena comunione
ecclesiale; o quello che chiedete è solo una auto consolazione rituale.
Cosa che l'esser padrino non è e non deve essere.
Post by mgaggia
Diciamo che
è un po' un mix. Vogliono (e vogliamo) che Dio ci dia la benidizione
ad aiutare la bimba senza per questo essere come dici tu gli insegnanti
cattolici... (spero di essermi spiegato).
Come potete chiedere una benedizione a Dio rifiutando il modo che Lui ha
scelto per comunicarci la sua grazia? E' un pretendere di obbligare Dio
alla nostra forma, mentre è vero il contrario.
Il rapporto con il Dio cristiano non è una magia o una superstizione.
Non ottenete nulla per mezzo di un semplice rito se la vostra libertà
non accetta Dio nella forma che Lui ha scelto per essere concretamente
presente (Comunione ecclesiale e Sacramenti). E non si accetta senza
aderire a quella forma, come sarebbe falso affermare di voler bene a
qualcuno senza sentire il bisogno di vederlo con un minimo di frequenza.
Post by mgaggia
Si può credere a Dio e
seguire i suoi insegnamenti, almeno quelli diciamo basilari, di essere
buoni, di aiutare il prossimo senza necessariamente seguirne altri che
forse più che da Dio direttamente (o Gesù per lui... ) forse la
chiesa ha dettato.
No. Semplicemente perché non si può credere in Gesù senza appartenere
alla Chiesa e seguirla filialmente.
Ragionando come qui fai semplicemente dici che hai già a monte riposto
fiducia nelle ideologie (banali) della mentalità comune, per le quali la
Chiesa è pura infrastruttura umana, e l'essenza del Cristianesimo è un
puro insegnamento o riferimento ideale. In questo modo il riferimento
senza il termine oggettivo della CHiesa perde ogni concretezza ed è
preda delle mode e delle ideologie del Potere. Oltre a lasciare soli
nella incapacità di uno sforzo moralistico impossibile.
La Chiesa invece è la "forma" attraverso la quale il Mistero di Dio
stesso rimane ed opera nella storia: è il suo "corpo". O si sta a questa
pretesa, oppure il cristiamesimo è nulla: "se Cristo non è risorto vana
e la vostra fede e voi siete da compiangere più di tutti gli uomini".
La Chiesa invece è il "corpo" del Risorto che agisce e la scia di santi
con cui ha rallegrato la storia sono i frutti che la rendono credibile.

Voi avete altre fonti di letizia che vi permettono di affrontare i
dolori del vivere e le proprie meschinità sempre ricorrenti, potendo
contare su una più evidente e duratura fruttuosità di bene? Seguitela
con coerenza, ma se è la Chiesa l'unico luogo di questa positività,
seguitela secondo quanto la Chiesa chiede. Era forse una sciocca Madre
Teresa che mai ha messo in discussione l'obbedienza alla Chiesa e non
apriva le sue case dove non le era permesso celebrare l'eucaristia? Era
uno sciocco San Francesco che baciava le mani dei preti concubini colti
in fragrante, perché al di là della loro peccaminosità le loro mani
consacravano l'ostia?

Chiedetevi a chi avete prestato più fiducia per giudicare la Chiesa.
E se questa fonte è così veritiera lasciate perdere la Chiesa e seguite
quella fonte. Siate decisi: "SI, SI e NO, NO: il resto viene dal Demonio".
Qualsiasi cosa scegliate siate decisi e sempre desti nel giudizio di
cosa davvero corrisponde a ciò che il vostro cuore vuole come bene vero
per voi e la figlia dei vostri amici.
Post by mgaggia
Spero qui di non aver detto una cosa mostruosa. NON
voglio offendere nessuno ne essere blasfemo. Sono ignorante in campo
cattolico come ritengo gran parte dei cattolici italiani.
Non ti preoccupare, anzi, il tuo atteggiamento è stato ben più franco e
sereno di altri. Va bene così. E' sempre meglio essere chiari senza
infingimenti o ambiguità.
--
Marco Voli

---

"Se fossimo trattati come meritiamo,
chi si salverebbe dalle frustate?"
Il Matto di Elsinore
efisio
2006-04-11 21:53:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Io penso che il padrino e la madrina di un bambino debbano aiutarlo
innanzitutto ad affrontare la vita, devono come consiglieri esterni,
Vedi Mauro: il compito del padrino/madrina non è questo!
Il padrino e la madrina non hanno come specifico quello di fare dei
figliocci dei buoni cittadini, ma dei buoni credenti.
Devono trasmettere integralmente la fede, devono dare esempio di vita
cristiana coerente ecc.
Ecco perché anche il tuo esempio zoppica, nel senso che se il parroco è a
conoscenza di fatti come quelli che hai elencato tu, pur essendoci gli altri
requisiti richiesti, NON concederà il certificato di idoneità.
Tra parentesi un mio confratello ha rifiutato anche a Pippo Baudo di fare da
padrino, giustamente, perché non corrispondeva a ciò che la Chiesa intende
come figura padrinale.
Per questo, nei tuoi confronti e nei confronti di tua moglie, la Chiesa non
emette giudizi di valore sulla vostra moralità o sul vostro talento
educativo. Semplicemente vi dice che, mancando questi requisiti, non potete
fare da padrini. Punto!
Ora io vi suggerirei: di fronte a questo vostro desiderio, visto anche che,
in base alle tue parole, siete delle persone credenti, perché non fare il
passo ulteriore di un cammino che vi porti ad approfondire il vostro credere
anche attraverso la pratica e poi a celebrare il sacramento del matrimonio.
Eh si, perché matrimonio e cresima sono due sacramenti e dunque non si
possono "escludere" a vicenda.


--
Ciao

fra Efisio
mgaggia
2006-04-12 10:18:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by efisio
Vedi Mauro: il compito del padrino/madrina non è questo!
Il padrino e la madrina non hanno come specifico quello di fare dei
figliocci dei buoni cittadini, ma dei buoni credenti.
Questo lo ho capito ora.
Leggi la risposta che ho dato a flym sul perchè volevamo questa cosa
(inutile ripeterla qui).
noi volevamo semplicemente la benedizione di Dio a fare quello che in
ogni caso faremo che a quanto pare per la chiesa è insufficiente.
Da una parte capisco e concordo... ma se io voglio una benedizione da
Dio per questa cosa... perchè non posso averla?

Mauro
flym
2006-04-13 22:02:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
ma se io voglio una benedizione da
Dio per questa cosa... perchè non posso averla?
Il problema non è questo è che tu vuoi una benedizione alle tue condizioni.
Rifiuti il rapporto con Lui (non sei praticante) ma chiedi una benedizione.
Decidi la Chiesa è davvero tramite del Divino, allora obbediscile in
letizia e torna a praticare la tua fede, altrimenti ammetti a te stesso
che non ritieni la Chiesa tale tramite e allora è inutile chiederle la
benedizione di Dio.
--
Marco Voli

---

"Se fossimo trattati come meritiamo,
chi si salverebbe dalle frustate?"
Il Matto di Elsinore
Andrea N.
2006-04-11 22:47:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Grazie a tutti per le vostre risposte.
Io penso che il padrino e la madrina di un bambino debbano aiutarlo
innanzitutto ad affrontare la vita, devono come consiglieri esterni,
aiutare i genitori nelle scelte difficili,
Questo è amicizia, parentela, buona volontà, non padrinato.
Il padrinato è un impegno religioso, e di impegno religioso qui non v'è
traccia.
user
2006-04-12 08:41:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Grazie a tutti per le vostre risposte.
Grazie per la tua spiegazione, ma vorrei invitarti a riflettere.
Tu hai chiesto se potevate fare da padrino/madrina in occasione di un
Battesimo ed avete ricevuto delle risposte. Potete verificare presso
una qualsiasi Parrocchia o Sacerdote sulla validità o meno delle
risposte ottenute.

Per il resto del discorso che hai aggiunto non mi sembra che sia stato
messo in discussione il vostro valore, le vostre qualità, i vostri
pregi e il vostro modo di vivere e, quindi, non capisco cosa c'entri
il paragone con i pedofili, assassini, pregiudicati e stupratori.

Il Battesimo è un Sacramento che ha un certo valore e certe norme da
rispettare. La Chiesa non le può cambiare ogni volta che c'è uno che
non vuole rispettarle o non le condivide.
Non condividete? Bene, fatevi carico di una protesta e parlatene con
chi dirige la Chiesa: Sacerdoti, Parroci, Vescovi, Papa. Sono sicuro
che vi ascolteranno e avrete le vostre risposte, ma sia chiaro che un
conto sono i Sacramenti e un altro le azioni che una persona compie.

Ti faccio un esempio: per prendere l'autobus ci vuole il biglietto (o
un abbonamento). C'è chi lo compra e lo usa recondo le regole e chi
usa l'autobus senza biglietto. In questo secondo caso alcuni non
possono permetterselo ma la stragrande maggioranza non paga perché
ritiene ingiusto il prezzo, troppo sporchi i mezzi, troppo scomodo il
servizio, troppe tasse, nessuno che controlla, ecc., ecc.
mgaggia
2006-04-12 10:14:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by user
Ti faccio un esempio: per prendere l'autobus ci vuole il biglietto (o
un abbonamento). C'è chi lo compra e lo usa recondo le regole e chi
usa l'autobus senza biglietto. In questo secondo caso alcuni non
possono permetterselo ma la stragrande maggioranza non paga perché
ritiene ingiusto il prezzo, troppo sporchi i mezzi, troppo scomodo il
servizio, troppe tasse, nessuno che controlla, ecc., ecc.
Mi è chiaro cosa mi vuoi dire. Sono d'accordo con te su quello che
dici. Farsi una religione ad hoc non è certo una bella cosa.
Leggi la risposta che ho dato a flym sul perchè volevamo questa cosa
(inutile ripeterla qui). Mauro
didomauro
2006-04-12 09:09:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Io penso che il padrino e la madrina di un bambino debbano aiutarlo
innanzitutto ad affrontare la vita,
Beh, il compito del padrino non e' solo questo. Il padrino e' una figura
istituita dalla chiesa: quindi e' innanzitutto una missione, una "vocazione"
a cui ti chiama la Chiesa. Questa missione e' aiutare i genitori (o
sostituirli, se fosse necessario) nell'educazione cristiana del bambino, che
e' anche educazione alla vita... ma e' sostanzialmente di piu': e'
educazione alla Vita di Grazia. Non potete accettare dalla Chiesa un compito
che volete fare a meta'!
Post by mgaggia
devono come consiglieri esterni,
aiutare i genitori nelle scelte difficili, in quelle che magari da
genitori non si riesce a capire in quanto, si sa, i genitori sono
sempre gli ultimi ad accorgersi di certe cose (non so se mi sono
spiegato).
Complimenti per le nobili intenzioni, e la sensibilita' che mostrate. Molti
padrini non arrivano neppure a capire questo. Ma non serve essere padrino
per fare tutto questo... ed un padrino non puo' limitarsi a questo.
Post by mgaggia
Poi chiaramente la chiesa ha giustamente le sue regole e
bisogna rispettarle, ma forse sarebbe il caso d'essere un pochino più
elastici...
mi dispiace ma non si tratta solo di regole...
Ti faccio un esempio: lo stato ti chiama a fare lo scrutatore di seggio. Tu
accetti. Allo scrutinio finale non puoi dire: "per me fare lo scrutatore e'
innanzitutto garantire le corrette votazioni, percio' allo spoglio non
partecipo". Non e' questione di regole: e' questione di compiti assunti e di
buon senso.

Il compito assunto dal padrino e' l'educazione cristiana, ma voi non
applicate alcuni principi cristiani irrinunciabili.
Post by mgaggia
Io e mia moglie siamo due persone semplici, ma che sicuramente (che
diventeremo o meno padrini-madrina) aiuteremo la piccola e i nostri
amici, perchè vogliamo bene a loro e li abbiamo sempre aiutati nel
momento del bisogno (come loro hanno fatto con noi).
molto meritevole, ma non basta per essere un'educatore alla vita spirituale
Post by mgaggia
Un'altra ipotetica coppia, magari pedofili, o magari sono stati in
galera per stupro o "semplicemente" per furto o peggio per omicidio,
magari non credenti
neanche questi potrebbero fare i padrini! Se solo il prete fosse informato,
non potrebbe accettare.
Post by mgaggia
noi lo siamo [credenti]
bene!
Siete credenti, e vorreste fare i padrini: cosa vi ferma dall'intraprendere
un bel cammino di fede? In qualunque situazione vi troviate, una strada c'e'
sempre. Informatevi da qualche degno prete, magari sarete degli ottimi
padrini per i prossimi nati.

Ciao,
Mauro.
---
Se vuoi mandarmi un'e-mail, elimina il male dalla tua risposta e dal mio
indirizzo.
Grazie!
mgaggia
2006-04-12 10:30:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by didomauro
Beh, il compito del padrino non e' solo questo. Il padrino e' una figura
istituita dalla chiesa: quindi e' innanzitutto una missione, una "vocazione"
a cui ti chiama la Chiesa. Questa missione e' aiutare i genitori (o
sostituirli, se fosse necessario) nell'educazione cristiana del bambino, che
e' anche educazione alla vita... ma e' sostanzialmente di piu': e'
educazione alla Vita di Grazia. Non potete accettare dalla Chiesa un compito
che volete fare a meta'!
OK non ci sono più dubbi.
Post by didomauro
mi dispiace ma non si tratta solo di regole...
Ti faccio un esempio: lo stato ti chiama a fare lo scrutatore di seggio. Tu
accetti. Allo scrutinio finale non puoi dire: "per me fare lo scrutatore e'
innanzitutto garantire le corrette votazioni, percio' allo spoglio non
partecipo". Non e' questione di regole: e' questione di compiti assunti e di
buon senso.
Non fa una grinza.
Post by didomauro
bene!
Siete credenti, e vorreste fare i padrini: cosa vi ferma dall'intraprendere
un bel cammino di fede?
Per lo stesso motivo per la quale non ci siamo sposati in chiesa 5 anni
fa... ci sembra una presa in giro nei confronti della chiesa. Sono
stato in chiesa praticamente per il battesimo, comunione, cresima
qualche matrimonio e qualche funerale.... (mia moglie da piccola
frequentava poi quando ha avuto la possibilità di scegliere non è
più andata). Aggiungere il matrimonio non cambierebbe nulla.
Sembrerebbe (e probabilmente sarebbe) una cosa solamente per poter fare
i padrini. In ogni caso probabilmente ci manca quel qualcosa in più
forse una fede profonda che non ci porterebbe ad insegnare a vivere una
vita cristiana alla figlioccia.
Post by didomauro
In qualunque situazione vi troviate, una strada c'e'
sempre. Informatevi da qualche degno prete, magari sarete degli ottimi
padrini per i prossimi nati.
Saremo degli ottimi amici e "zii". Ci basterà questo. Per il resto in
ogni caso non credo che sarò (e penso anche di parlare per mia moglie)
mai adatto. Grazie a tutti
Mauro
AM
2006-04-12 20:19:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by mgaggia
Salve a tutti. Dei cari amici hanno chiesto a me e mia moglie di fare
da madrina e padrino alla loro piccola creaturina. Noi non ci siamo
sposati in chiesa, ma solamente in comune.
Abbiamo anche noi un bambino a cui abbiamo fatto il battesimo. Non
siamo dei non credenti, ma credenti non praticanti e per questo non ci
siamo sposati in chiesa.
Possiamo faer madrina e padrino pur non essendo sposati in chiesa?
Grazie Mauro
Chiedere il Battesimo per un bambino è impegnarsi a riportarlo nella
CASA del PADRE e a farcelo rimanere, insegnandolgli le regole che vigono
in quel luogo e portando il piccolo ad aver fiducia nel Padrone di casa.
Come può uno che non pratica, cioè non frequenta la Casa di Dio a
trasmettere ciò che non conosce e non vive? Per questo l'idoneità è
chiesta ai padrini e non ai genitori; infatti i primi si possono
scegliere secondo i criteri sopraindicati, i genitori no.
Sarebbe bello che sentiste il desiderio di ricevere i doni che Dio
elargisce a chi non si limita a stare vicino alla sua dimora, ma vi
entra dentro, per sperimentare l'efficacia dei Sacramenti in ogni
circostanza della vita. Sarebbe il più bel regalo che potete fare a voi
e a vostro figlio, prima che ai figli degli altri.
Che lo Spirito scenda copioso su di voi e sulla vostra famiglia.
Buona Pasqua a tutti Anto http.//laprimaparola.it
mat74
2016-02-19 10:08:07 UTC
Permalink
Raw Message
il medio evo è finito da un pezzo! è ora che la chiesa la finisca con queste posizioni anacronistiche, una persona (padrino o madrina) sono in grado di rappresentare un'ottima guida per un bambino indipendentemente dal fatto di essere sposati in chiesa, ma scherziamo?
...tutto ciò non fa che allontanare (ulteriormente) la gente dalla chiesa, forse i preti un giorno se ne accorgeranno...
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Rafminimi
2016-02-19 11:29:35 UTC
Permalink
Raw Message
"mat74"
Post by mat74
il medio evo è finito da un pezzo!
a) Il Medio Evo, tutto è stato trane un'epoca buia;
b) Che senso avvicinare o allontare chi non è disposto ad esaminare la
propria vita e, se del caso, modificarla, nella direzione dettata da
un'Autorita' che deriva da DIO? MEGLIO (per la Chiesa e pure per loro
stessi) che stiano lontani. Tanto, se DIO li chiama e sono tanto sordi da
non sentirne la voce, con chi se la debbono prendere?



--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Marco O. dal quark bunga bunga
2016-02-22 11:26:40 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Rafminimi
"mat74"
Post by mat74
il medio evo è finito da un pezzo!
a) Il Medio Evo, tutto è stato trane un'epoca buia;
b) Che senso avvicinare o allontare chi non è disposto ad esaminare la
propria vita e, se del caso, modificarla, nella direzione dettata da
un'Autorita' che deriva da DIO? MEGLIO (per la Chiesa e pure per loro
stessi) che stiano lontani. Tanto, se DIO li chiama e sono tanto sordi da
non sentirne la voce, con chi se la debbono prendere?
La questione è che i padrini sono diventati delle specie di "testimoni di battesimo".

M.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
frittole15OO
2016-02-21 08:32:16 UTC
Permalink
Raw Message
il medio evo è finito da un pezzo! è ora che la chiesa la finisca con queste posizioni anacronistiche,....
Come si evince da certe anime sbandate ammorbate dai signorotti delle
tenebre in questo mondo annacquato da ufo, critalli energetici, maestri
delle nuove ere di se stessi, sodomiti satanici e tutta
quell'accozzaglia di lumachine e stelle marine degli abissi pieni di
alghe e cadaveri in decomposizione ne scaturisce che il medioevo non è
ancora finito, ma alla luce delle tecnologie e possibilità di
informazione certi disgraziati sono ancora peggio che trovarsi in un
ambito medioevale perchè alla luve del cristianesimo chi non vuole
vedere non vede.
Oggi più che mai c'è necessità di preghiera per povere canne sbattute
dai venti infernali degli abissi dell'uomo.
Questo lo diciamo noi che da un lato combattiamo contro le insidie
infernali e dall'altro diamo soddisfazione ai Saul dagli abiti non più
talari.


--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Loading...