Discussione:
Le Regole non si stabiliscono...
(troppo vecchio per rispondere)
marmellata23
2017-02-27 20:35:03 UTC
Permalink
Raw Message
... sulle eccezioni. Vale per Dj Fabo (o come cavolo si chiama) e per
tanto altro ancora.
--
marmellata23 <***@yahoo.it>
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
pirex
2017-03-01 22:04:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by marmellata23
... sulle eccezioni. Vale per Dj Fabo (o come cavolo si
chiama) e per tanto altro ancora.
Non si chiama, si chiamava...


Chi sei tu per giudicare
<http://www.laparola.net/testo.php?versioni%5B%5D=C.E.I.&riferimento=Romani14>
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Marco O. dal quark bunga bunga
2017-03-02 08:09:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by marmellata23
... sulle eccezioni. Vale per Dj Fabo (o come cavolo si chiama) e per
tanto altro ancora.
Eh? Cosa vuol dire?

M.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
marmellata23
2017-03-02 10:10:48 UTC
Permalink
Raw Message
On Thu, 2 Mar 2017 00:09:42 -0800 (PST)
Post by Marco O. dal quark bunga bunga
Post by marmellata23
... sulle eccezioni. Vale per Dj Fabo (o come cavolo si chiama) e
per tanto altro ancora.
Eh? Cosa vuol dire?
Che non si possono evincere regole generali da casi eccezionali. La
tutela della vita non si concilia con l'abbandono terapeutico che
deve essere evitato e questa deve essere la regola generale a parte il
discorso sull'"accanimento terapeutico". E' accanimento terapeutico
usare misure mediche che per onerosita' economica e materiale non sono
proporzionali al livello di spesa plausibile e alle pratiche
mediche comunemente accettate nell'abito del SSN. Io lascerei non
normato qualsiasi ricorso all'eutanasia. Uno lo puo' sempre fare senza
darne conto (salvo prendersi un TSO se il suo tentativo non riesce!) e
se lo decide in base alla sua formazione mentale ma non puo'
richiederlo al SSN che si deve orientare invece ad evitare ad ogni
costo l'abbandono terapeutico. Io non considero per formazione uno
stato psicologico normale quello che si orienta al suicidio.
--
marmellata23 <***@yahoo.it>
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Marco O. dal quark bunga bunga
2017-03-02 13:31:53 UTC
Permalink
Raw Message
Io lascerei non normato qualsiasi ricorso all'eutanasia.
In pratica chi ha i soldi si arrangia. Come in tutti gli stati governati dai preti.

M.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
marmellata23
2017-03-02 16:21:43 UTC
Permalink
Raw Message
On Thu, 2 Mar 2017 05:31:53 -0800 (PST)
Post by Marco O. dal quark bunga bunga
Io lascerei non normato qualsiasi ricorso all'eutanasia.
In pratica chi ha i soldi si arrangia. Come in tutti gli stati
governati dai preti.
Non sono d'accordo con la concezione dello Stato "dalla culla alla
bara" nel vero senso della parola. Lo Stato ha cose piu' urgenti e
delimitate di cui occuparsi. Non si dovrebbe neanche occupare di gay
ad esempio. E soprattutto ha il dovere e l'onere di difendere la vita
fintantoche' e' possibile. Sono sicuro che se approvano la legge
sull'eutanasia non mancheranno incentivi ad usarla...
--
marmellata23 <***@yahoo.it>
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
ilChierico
2017-03-03 17:55:04 UTC
Permalink
Raw Message
Post by marmellata23
discorso sull'"accanimento terapeutico". E' accanimento terapeutico
usare misure mediche che per onerosita' economica e materiale non sono
proporzionali al livello di spesa plausibile e alle pratiche
mediche comunemente accettate nell'abito del SSN. Io lascerei non
Un mio amico che ora riposa sottoterra ha ottenuto un anno e mezzo di
vita, non ti dico a che prezzo pero', se no lo raggiungi nella tomba,
con questi ragionamenti.

E non chiedermi come faceva a sapere quanto e' costato tutto il
trattamento :-&
Post by marmellata23
normato qualsiasi ricorso all'eutanasia. Uno lo puo' sempre fare senza
darne conto (salvo prendersi un TSO se il suo tentativo non riesce!) e
Nope, il tentato suicidio sono sette anni di galera. A meno che non
abbiano ritoccato il codice penale con il bianchetto.

--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Loading...