Discussione:
Belgio
(troppo vecchio per rispondere)
Rafminimi
2016-05-07 08:14:08 UTC
Permalink
Raw Message
Belgio, storicamente una delle nazioni più cattoliche d'Europa.
Oggi: cattolici 12%; praticanti 1,5%.
Come la Svizzera, la Francia, la Germania e l'Olanda ma l'erosione lenta e
inesorabile si vede anche da noi, in Spagna, Polonia, Portogallo, Irlanda.
Mi rivolgo ai cattolici conservatori e della continuità conciliare (senza
entrare nel merito dei documenti conciliari): riuscite a vedere le
responsabilità che vanno dal grande padre conciliare Suenens a Danneels?
Riuscite a vedere che il Concilio è stato nella recezione e
nell'applicazione un flop di dimensioni drammaticamente colossali? Non
vedete che continuità o meno, pienezza dell'ortodossia o meno nel magistero
anche pontificio è l'insieme della Chiesa rimodellata da quell'evento che
strutturalmente non tiene ed è incapace di arginare tanto la dissoluzione
del cattolicesimo quanto nel combattere una secolarizzazione e una
scristianizzazione che hanno successo perché attecchisce non sui cattolici,
ma sui mezzi cattolici che le strutture cattoliche producono.



---
Questa e-mail e stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Marco O. dal quark bunga bunga
2016-05-07 16:34:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Rafminimi
Belgio, storicamente una delle nazioni più cattoliche d'Europa.
Oggi: cattolici 12%; praticanti 1,5%.
Come la Svizzera, la Francia, la Germania e l'Olanda ma l'erosione lenta e
inesorabile si vede anche da noi, in Spagna, Polonia, Portogallo, Irlanda.
Negli USA WASP no, perché?

M.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Loading...