Discussione:
La tristezza non si addice ad un cristiano
Aggiungi Risposta
asterix
2018-01-23 11:24:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Si dice che la tristezza non si addica ad un cristiano, ma quando come me, si prega da anni per ottenere una piccola grazia da Dio che mi risolverebbe tanti problemi, ma non solo non si viene ascoltati, ma le cose vanno sempre peggio fino al punto di non saper più cosa fare.... non si può essere allegri.



Vorrei poter passare gli ultimi giorni della mia vita ( ho 80 anni !...) finalmente libero dagli assilli del lavoro, ma se Dio non mi ascolta dovrò morire disperato, anche perché più tempo passa più penso al suicidio come unico mezzo per liberarmi delle preoccupazioni che potrebberi sparire solo se il Sognorre mi concedesse la piccola grazie che li chiedo.


Mi sento sempre più abbandonato dal Signore e la mia fede sta calando ogni giorni , tanto da invidiare gli atei perchè da questo punto di vista non hanno problemi.

Scusate lo sfogo, ma non ho nessuno con cui confidarmi sinceramente, liberamente, e un confessore non basta !
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Lizuz
2018-01-23 17:05:22 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by asterix
Si dice che la tristezza non si addica ad un cristiano, ma quando come me, si prega da anni per ottenere una piccola grazia da Dio che mi risolverebbe tanti problemi, ma non solo non si viene ascoltati, ma le cose vanno sempre peggio fino al punto di non saper più cosa fare.... non si può essere allegri.
Vorrei poter passare gli ultimi giorni della mia vita ( ho 80 anni !...) finalmente libero dagli assilli del lavoro, ma se Dio non mi ascolta dovrò morire disperato, anche perché più tempo passa più penso al suicidio come unico mezzo per liberarmi delle preoccupazioni che potrebberi sparire solo se il Sognorre mi concedesse la piccola grazie che li chiedo.
Mi sento sempre più abbandonato dal Signore e la mia fede sta calando ogni giorni , tanto da invidiare gli atei perchè da questo punto di vista non hanno problemi.
Scusate lo sfogo, ma non ho nessuno con cui confidarmi sinceramente, liberamente, e un confessore non basta !
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Troverai mille persone a darti consigli, a condividere
i tuoi problemi, a stringerti le mani.
La verità è che Gesù Cristo è salito in croce da solo!
Tutti i discepoli si sono dileguati come neve al sole.
Solo uno è restato.
Ti auguro di trovare "quell'uno", ma non ci spererei più
di tanto.
Per quanto assurdo non dispererei nella grazia, anche
se a volte questa si presenta sotto forme a dir poco
bizzarre e dure.
Di certo sei un combattente altrimenti non saresti arrivato
a 80 anni, quindi continua a lottare anche perchè non
c'è molto altro da fare.
Comunque, ora vado a Messa e dirò una preghiera per questo
anonimo amico.
Se dove vivi ci sono monache contemplative, mi raccomando,
non fartele sfuggire, hanno un forte carisma, avvicinale.
Ciao...
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
asterix
2018-01-24 11:18:09 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Lizuz
Post by asterix
Si dice che la tristezza non si addica ad un cristiano, ma quando come me, si prega da anni per ottenere una piccola grazia da Dio che mi risolverebbe tanti problemi, ma non solo non si viene ascoltati, ma le cose vanno sempre peggio fino al punto di non saper più cosa fare.... non si può essere allegri.
Vorrei poter passare gli ultimi giorni della mia vita ( ho 80 anni !...) finalmente libero dagli assilli del lavoro, ma se Dio non mi ascolta dovrò morire disperato, anche perché più tempo passa più penso al suicidio come unico mezzo per liberarmi delle preoccupazioni che potrebberi sparire solo se il Sognorre mi concedesse la piccola grazie che li chiedo.
Mi sento sempre più abbandonato dal Signore e la mia fede sta calando ogni giorni , tanto da invidiare gli atei perchè da questo punto di vista non hanno problemi.
Scusate lo sfogo, ma non ho nessuno con cui confidarmi sinceramente, liberamente, e un confessore non basta !
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Troverai mille persone a darti consigli, a condividere
i tuoi problemi, a stringerti le mani.
La verità è che Gesù Cristo è salito in croce da solo!
Tutti i discepoli si sono dileguati come neve al sole.
Solo uno è restato.
Ti auguro di trovare "quell'uno", ma non ci spererei più
di tanto.
Per quanto assurdo non dispererei nella grazia, anche
se a volte questa si presenta sotto forme a dir poco
bizzarre e dure.
Di certo sei un combattente altrimenti non saresti arrivato
a 80 anni, quindi continua a lottare anche perchè non
c'è molto altro da fare.
Comunque, ora vado a Messa e dirò una preghiera per questo
anonimo amico.
Se dove vivi ci sono monache contemplative, mi raccomando,
non fartele sfuggire, hanno un forte carisma, avvicinale.
Ciao...
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Vivo ai Castelli Romani e non conosco monache contemplative. Cosa potrebbero fare per me se non pregare come attualmente faccio io: la mattina, durante il giorno, durante il lavoro, la sera e a volte anche la notte?


Che io sia un lottatore non ci sono dubbi, ma quando la lotta risulta inutile e il Creatore ti ignora... alla fine ci si arrende esausti e io esausto sto per esserlo.
*
Chiedete e vi sarà dato ? Bussate e vi sarà aperto ?
Non esiste un Padre al quale il figlio chieda del pane ma invece riceva un serpente ?
Be', a questo punto caro gentile amico, non so proprio più a cosa credere.

Comunque sia, grazie per la tua risposta.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
flym
2018-01-27 13:47:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by asterix
Vivo ai Castelli Romani e non conosco monache contemplative. Cosa potrebbero fare per me se non pregare come attualmente faccio io: la mattina, durante il giorno, durante il lavoro, la sera e a volte anche la notte?
Che io sia un lottatore non ci sono dubbi, ma quando la lotta risulta inutile e il Creatore ti ignora... alla fine ci si arrende esausti e io esausto sto per esserlo.
*
Chiedete e vi sarà dato ? Bussate e vi sarà aperto ?
Non esiste un Padre al quale il figlio chieda del pane ma invece riceva un serpente ?
Be', a questo punto caro gentile amico, non so proprio più a cosa credere.
Caro Asterix,
il problema è che noi spesso non chiediamo neppure il pane ma il
serpente, quando riceviamo il pane non lo accettiamo come fanno i bimbi
capricciosi.
Dico questo non per affermare che tu stia chiedendo una cosa in sé
sbagliata (non avrei per altro materia per un simile giudizio, visto che
tu non ne hai fatto cenno), ma piuttosto per metterti in guardia sul
fatto che noi non sappiamo cosa sia effettivamente bene per noi stessi,
anche quando chiediamo cose buone.
Per esempio è del tutto ovvio e naturale pregare per la salute, ma non
possiamo evitare la morte, e non si muore sani. Salvo non desiderare una
morte improvvisa, ma questa sarebbe tutt'altro che una grazia, col
rischio di morire impenitenti.
L'aridità e l'apparente silenzio di Dio, sono certo prove per la fede,
ma la ragione e la memoria vanno chiamate in aiuto, con quelle vale la
pena di riprendere in mano il salmo 143 tenendo conto che i nemici sono
proprio i pensieri tristi e immemori del bene antico:

Ascolta la mia preghiera, o Eterno, porgi orecchio alle mie suppliche;
nella tua fedeltà e nella tua giustizia rispondimi.
E non entrare in giudizio col tuo servo, perché nessun vivente sarà
trovato giusto davanti a te.
Poiché il nemico mi perseguita, egli ha prostrato fino a terra la mia
vita; mi fa abitare in luoghi tenebrosi, come quelli che sono morti già
da lungo tempo.
Perciò il mio spirito viene meno dentro di me, e il mio cuore è tutto
smarrito dentro di me.
Ricordo i giorni antichi; medito su tutte le tue opere; rifletto su
ciò che le tue mani hanno fatto.
Protendo le mie mani verso di te, la mia anima è assetata di te, come
una terra arida.
Affrettati a rispondermi, o Eterno, lo spirito mio viene meno; non
nascondermi il tuo volto, perché non divenga simile a quelli che
scendono nella fossa.
Fammi sentire la tua benignità al mattino, perché io confido in te;
fammi conoscere la via per la quale devo camminare, perché io elevo la
mia anima a te.
Liberami dai miei nemici, o Eterno, in te mi nascondo.
Insegnami a fare la tua volontà, perché tu sei il mio DIO; il tuo buon
Spirito mi guidi in terra piana.
Vivificami, o Eterno, per amore del tuo nome; nella tua giustizia
tirami fuori dall'avversità.
Nella tua benignità distruggi i miei nemici e fa' perire tutti quelli
che affliggono l'anima mia, perché io sono il tuo servo.

Da ultimo ricorda che neppure la preghiera di Gesù stesso fu esaudita,
se non la si considera tutta fino in fondo, con la sua conclusione "non
la mia, ma la Tua volontà o Padre".
E rileggiti il libro di Giobbe.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
asterix
2018-01-25 11:28:47 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Il giorno martedì 23 gennaio 2018 12:30:02 UTC+1, asterix ha scritto:

VEDO con dispiacere CHE NESSUNO MI DA RISPOSTE ACCETTABILI !
Post by asterix
Si dice che la tristezza non si addica ad un cristiano, ma quando come me, si prega da anni per ottenere una piccola grazia da Dio che mi risolverebbe tanti problemi, ma non solo non si viene ascoltati, ma le cose vanno sempre peggio fino al punto di non saper più cosa fare.... non si può essere allegri.
Vorrei poter passare gli ultimi giorni della mia vita ( ho 80 anni !...) finalmente libero dagli assilli del lavoro, ma se Dio non mi ascolta dovrò morire disperato, anche perché più tempo passa più penso al suicidio come unico mezzo per liberarmi delle preoccupazioni che potrebberi sparire solo se il Sognorre mi concedesse la piccola grazie che li chiedo.
Mi sento sempre più abbandonato dal Signore e la mia fede sta calando ogni giorni , tanto da invidiare gli atei perchè da questo punto di vista non hanno problemi.
Scusate lo sfogo, ma non ho nessuno con cui confidarmi sinceramente, liberamente, e un confessore non basta !
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
asterix
2018-01-29 10:42:25 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by asterix
Si dice che la tristezza non si addica ad un cristiano, ma quando come me, si prega da anni per ottenere una piccola grazia da Dio che mi risolverebbe tanti problemi, ma non solo non si viene ascoltati, ma le cose vanno sempre peggio fino al punto di non saper più cosa fare.... non si può essere allegri.
Vorrei poter passare gli ultimi giorni della mia vita ( ho 80 anni !...) finalmente libero dagli assilli del lavoro, ma se Dio non mi ascolta dovrò morire disperato, anche perché più tempo passa più penso al suicidio come unico mezzo per liberarmi delle preoccupazioni che potrebberi sparire solo se il Sognorre mi concedesse la piccola grazie che li chiedo.
Mi sento sempre più abbandonato dal Signore e la mia fede sta calando ogni giorni , tanto da invidiare gli atei perchè da questo punto di vista non hanno problemi.
Scusate lo sfogo, ma non ho nessuno con cui confidarmi sinceramente, liberamente, e un confessore non basta !
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Ti ringrazio per la risposta. Quel che chiedo a Dio ormai da anni è sicuramente cosa buona e soprattutto giusta ! L'ho già detto, ho 80 anni, ma per poter vivere sono ancora costretto a lavorare. Vorrei ardentemente vivere quel poco che resta della mia vita, in pace, per prepararmi al viaggio finale, senza l'assillo del lavoro che è sempre più scarso a causa di soggetti che me lo rubano disonestamente, e senza le angherie della burocrazia che vanifica i miei già magrissimi guadagni che a volte non solo non ci sono, ma spesso dopo aver pagato le spese vado il rosso !

Invidio gli atei, perchè nel mio caso non sarebbero angosciati nel vedersi ignorati da un dio in cui non credono.

Io credo, ma non ce la faccio più a pregare inutilmente il Signore di liberarmi da questa crescente angoscia e di vedermi da Lui Ignorato.
*

Non chiedo molto. Basterebbe che Dio ascoltasse le mie continue preghiere e quelle della mia amata moglie che con dolore vedo sempre più triste.
Non ne ho alcuna intenzione ma sono molto preoccupato perché ho cominciato a pensare sempre più al suicidio come una liberazione.
E'facile pensare amorevolmente a Dio quando tutte le cose vanno bene, ma quando vanno male...

Che altro dire se non: "Dio mio, se ci sei davvero padre aiutaci, ma se non ci aiuti ?..."
--
Newsgroup robomoderato - tutti gli articoli sono approvati automaticamente.
Loading...